Il gioco del gomitolo

IMG_2264

Il gioco del gomitolo è un esercizio molto semplice che ci permette di fare una precisa analisi della dinamica di gruppo. Anche se apparentemente sembra un giochino divertente, è in realtà un vero e proprio Sociodramma Moreniano in azione.  E’ utile per capire come fluisce la comunicazione tra i membri del gruppo,  i punti deboli della comunicazione, la relazione tra i membri, come si costellano e strutturano i piccoli gruppi all’interno del grande gruppo.

Un altro livello di analisi si ottiene dal contenuto della comunicazione che i membri del gruppo si scambiano, che rivela il tipo di relazione esistente tra loro, gli eventuali blocchi nella comunicazione. Permette di aprire relazioni che hanno un potenziale positivo e che possono essersi bloccate in una sorta di incomunicabilità che porta solo ad equivoci e a distanze senza senso.

Un gioco, che non è un gioco, ma un lavoro profondo che va a sciogliere i nodi della nostra anima, a far fluire  la relazione attraverso una comunicazione chiara, semplice, diretta nel gruppo di persone con cui lavoriamo, collaboriamo o semplicemente condividiamo un esperienza di vita.

Al termine appare una sorta di ragnatela che mostra la visione a 360° della comunicazione in gruppo; in questo modo si costella il Sé di gruppo che ingloba e unisce tutti i partecipanti e nessuno si esclude. Si eliminano le resistenze a comunicare per cui si esprimono i bisogni e i non detti.

NELLA FOTO: il gioco del gomitolo all’Università di Siena, sede di Arezzo, lezione di Psicologia Sociale del Prof. Giovanni Gocci.